01/09/09

I said: U R gonna be my girl.

E stavo zitto guardando fuori dal finestrino. Contavo e ricontavo quelle cinque stelle. Non volevo muovere una singola parte di me, come quando di notte, dopo un incubo, sei paralizzato. Chissà lei che pensava. La mia mente non divagava più di tanto, era una delle tante litigate. Per quanto mi sforzi, non me le ricordo mai, solo cose belle, come lei. Lei è la mia ragazza. è la seconda persona che in poco tempo mi dice che sono un cretino, e butto indietro le lacrime. Ferma la macchina e mi guarda e poi c'è quella canzone, che un pò ha segnato la nostra estate. Estate che la ricorderò come sua, così tanto tempo con lei, e non voler nessun altro. E ci guardiamo.
E: Ohhh, è un segno del destino.
G: :) Si.
E: Mi abbracci?
E mi abbraccia.
G: Non so se te l'ho mai detto, ma ti voglio davvero tanto bene.
E: Anche io, troia. Sei la mia migliorissima amica.
G: Cosa? Non ho capito niente, stavi sbavando sul mio braccio.
E: Sei la mia migliorissima amica.
G: E tu il mio migliore amico gay.
Era così calda, la mia ragazza. Dice che le mancheranno le nostre serate, così, alla cazzo. Ma io non vado da nessuna parte.
Io sto bene lì, vicino alla mia ragazza.

XOXO
E.

2 commenti:

  1. ...grazie. Sei proprio un manipolatore.

    RispondiElimina
  2. commovente ** nic..

    RispondiElimina